Ritratto di Eva Frederick di Frida Kahlo: analisi completa dell’opera

Andiamo a conoscere un lavoro che Frida Kahlo realizzò nel periodo in cui si trovava a San Francisco. Frida, è stata una delle più importanti personalità del Novecento ed è stata autrice di importantissime opere d’arte, come Il Marxismo darà salute agli ammalati e di molti celebri autoritratti, come Autoritratto con scimmia e pappagalloOggi, ci concentreremo ancora su Frida Kahlo, andando a studiare il Ritratto di Eva Frederick.

Qui potrai leggere tutte le informazioni sul Ritratto di Eva Frederick di Frida Kahlo, come data di realizzazione, dimensioni, luogo di conservazione, descrizione dell’opera e la relativa analisi stilistica.

ritratto-di-eva-frederick-frida-kahlo-analisi

“Ritratto di Eva Frederick” Frida Kahlo

Data di realizzazione: 1931

Dimensioni: 87 x 44 cm

Dove si trova: Museo Dolores Olmedo Patiño, Città del Messico, Messico

Tra il Novembre del 1930 ed il Giugno del 1931, Frida abbandonò il Messico per trasferirsi a San Francisco, e qui, continuò a dedicarsi alla pittura, scegliendo come soggetti, alcuni dei suoi amici e conoscenti.

Questa donna, Eva Frederick rimane un mistero: non si hanno molte informazioni su di lei; alcuni studiosi pensano che si tratti unicamente di una modella che posò per Frida, ma non si hanno ulteriori dettagli sulla loro relazione.

Secondo altri studiosi, Eva Frederick era una modella di colore che in precedenza aveva già lavorato con Diego Rivera, fotografi ed altri artisti mentre si trovava in  Messico.

In ogni caso, Frida ritrae la donna con un abbigliamento quotidiano, indossa una semplice collana e non ha alcun tipo di orecchini. I capelli sono corti, e lo sguardo è rivolto direttamente allo spettatore.

Sulla testa di Eva, c’è un nastro, che ricorda moltissimo quello del Ritratto della donna in bianco, un altro lavoro di Frida Kahlo; in questo caso, sul nastro color oro (che quasi si confonde con lo sfondo), c’è una scritta rossa che recita “Ritratto di Eva Frederick, nata a New York, dipinto da Frida Kahlo”

Le tonalità che compongono il quadro sono molto calde: c’è il rosso, il giallo, il marrone scuro ed il nero; inoltre, non è presente alcun elemento simbolico.

eva-frederick-schizzo-a-matita-frida-kahlo

“Schizzo a matita di Eva Frederick” Frida Kahlo

Eva Frederick, nello stesso anno, è stata soggetto di un altro piccolo schizzo a matita di Frida Kahlo.

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.