Il Marxismo darà salute agli ammalati di Frida Kahlo: analisi completa dell’opera

Oggi parleremo di un quadro realizzato da Frida Kahlo, fondamentale artista del Novecento, autrice di un gran numero di tele di grande importanza, come Autoritratto con scimmia e pappagallo Pensando alla morte. Oggi, parleremo ancora di questa artista con uno dei suoi ultimissimi lavori, intitolato Il Marxismo darà salute agli ammalati.

Qui potrai leggere tutto ciò che riguarda questo olio su masonite di Frida Kahlo: data di realizzazione, dimensioni, luogo di conservazione ed il significato dell’opera dell’artista.

il-marxismo-dara-salute-agli-ammalati-frida-kahlo-analisi

“Il Marxismo darà salute agli ammalati” Frida Kahlo

Data di realizzazione: 1954

Dimensioni: 76 x 61 cm

Dove si trova: Museo Frida Kahlo, Coyoacán, Messico

Il titolo originale dell’opera doveva essere “Pace sulla Terra così che la Scienza Marxista possa Salvare i Malati e Coloro che sono oppressi dal Criminale Capitalismo Yankee”.

Si tratta di uno degli ultimi lavori che Frida Kahlo realizzò prima di morire, e fa parte di quella serie di lavori che presentano anche un significato politico, proprio come l’Autoritratto con Stalin.

In quest’opera, Frida, inserisce tutti gli elementi della propaganda marxista: infatti, tale movimento avrebbe curato e liberato, l’intera umanità dal dolore e la sofferenza.

Frida dipinge una confusa scena, dove al centro si erge la stessa Frida, con un corpetto ed una lunga gonna verde; l’ambiente alle sue spalle è diviso in due parti: a sinistra c’è pace, rigogliosità e vita, mentre sulla destra, la terra è arida, colma di distruzione e morente.

Ai lati della protagonista, si notano due stampelle che stanno cadendo e che simboleggiano la precedente cura alla quale era sottoposta Frida; oltre a questi due strumenti, ci sono due grandi mani che stanno abbracciando l’artista, e non sono altro che il simbolo del Marxismo.

Su una delle mani si trova un occhio, o meglio, il cosiddetto “occhio della saggezza”, che permette a Frida di godere della cura definitiva e quindi, di abbandonare definitivamente le stampelle.

Alle spalle dell’artista, si vedono: il pianeta Terra, una colomba (simbolo di pace), il volto di Karl Marx, che con una mano sta strangolando un tacchino con il volto umano (che potrebbe essere il simbolo del capitalismo americano).

Stilisticamente, nonostante la composizione sia stracolma di elementi, i dettagli sono resi con poca attenzione, lasciando intuire che il dolore fisico che caratterizzava la fase finale della vita di Frida, non le abbia permesso di completare l’opera alla perfezione.

 

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.