Leonardo da Vinci in mostra a Milano dal 15 Aprile al 19 Luglio 2015

Si sta avvicinando sempre più Expo2015 e per celebrare l’inizio di questo importante evento, oggi vi parleremo di una mostra che sarà allestita sempre nella città di Milano e che avrà per protagonista l’inventore/pittore/architetto Leonardo da Vinci. All’interno di questo articolo scopriremo tutti i dettagli inerenti a questa mostra intitolata “Leonardo da Vinci 1452-1519”.

mostra leonardo da vinci Milano Aprile 2015

Mostra Leonardo da Vinci Milano 2015 Arteworld Flyer

Luogo della mostra: Palazzo Reale, Milano

Data apertura mostra: 15 Aprile 2015

Data chiusura mostra: 19 Luglio 2015

Orari di apertura al pubblico: Lunedì 14.30-19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30-19.30; giovedì e sabato 9.30-24.00

Costo biglietto: 11,50€

Questa mostra sarà suddivisa in ben 12 sezioni dove Leonardo da Vinci sarà il protagonista indiscusso con più di 100 disegni che saranno visionabili all’interno del percorso.

Oltre a questi disegni, alcuni dei quali rappresentavano dei bozzetti delle future opere, mentre altri invece erano dei work in progress di macchinari fantastici, ci sarà la possibilità di poter scoprire da vicino anche tante altre opere famose, come ad esempio il San Gerolamo, proveniente proprio dai Musei Vaticani, oppure Il ritratto di Musico, facente parte invece della collezione della Piancoteca Ambrosiana di Milano.

Ad accompagnare questo leggendario artista toscano, ci saranno anche altre opere di altri colleghi di tutto rispetto come Botticelli, Paolo Uccello, il Verrocchio, Bramante, Antonello da Messina e Jan Van Eyck. Oltre a tutte queste opere che ci permetteranno di capire la grandezza e il genio di Leonardo, saranno presenti anche degli “omaggi” dell’arte contemporanea a questo artista, come ad esempio i famosissimi lavori realizzati da Marcel Duchamp ed Andy Warhol.

Se siete appassionati di Leonardo da Vinci, questa è un’occasione imperdibile per poter scoprire tantissime opere di questo artista in una sola occasione, senza però tralasciare anche le opere degli altri artisti che correderanno l’intero percorso artistico studiato per questa esposizione.

Speriamo che presto ci saranno ulteriori eventi artistici di questa entità che daranno spazio anche ad altri famosissimi artisti, come ad esempio Michelangelo Merisi da Caravaggio.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

Una risposta

  1. Ravecca Massimo ha detto:

    I geni tendono ad operare in modo simile e ad avere un volto somigliante. Se la Sindone è “autentica”, allora è un “autoritratto” di nostro Signore Gesù, che imita e supera i capolavori del rinascimento. Se non è lo è, ed è fatta da mani d’uomo, potrebbe essere un ritratto veritiero di Gesù (volto) eseguito dal genio di Leonardo da Vinci che ne sarebbe il modello. L’autoritratto di Leonardo ricorda il volto sindonico. L’immagine della ferita al costato della Sindone ingrandita ricorda il guerriero centrale urlante della Battaglia di Anghiari di Leonardo. E il volto di profilo presente nell’immagine delle ferite ai piedi, sarebbe il ritratto dell’autore, come si usava nei quadri rinascimentali, ove l’artista si inseriva nelle opere che realizzava. Cfr. ebook. Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *