Madonna di Bruges di Michelangelo: Descrizione e Storia | Arteworld.it

Madonna di Bruges di Michelangelo Buonarroti: Il Bottino della Storia

Madonna con Bambino Michelangelo Bruges
Michelangelo Madonna col Bambino
Data di Realizzazione1503-1505
Altezza128 cm
MaterialeMarmo
Dove si TrovaChiesa di Nostro Signore, Bruges
Informazioni Michelangelo Bruges

Caratteristiche Chiave

  • Questa Madonna col Bambino Michelangelo è stata rubata per due volte nel corso della storia. La prima volta è stato nell’800, quando Napoleone Bonaparte ha invaso la città ed ha sottratto l’opera portandola a Parigi. La seconda volta è accaduto nel 1944, durante la 2° Guerra Mondiale. In quel caso sono stati i nazisti a rubarla. La scultura è stata ritrovata in una miniera in Austria e poi è stata riportata a Bruges. Oggi si trova nella in questa città, all’interno della Chiesa di Nostra Signora
  • Il valore stimato dell’opera è di 100 milioni di dollari
  • I protagonisti di questo lavoro di Michelangelo a Bruges sono la Vergine Maria con un piccolo Gesù in braccio. Lei guarda verso il basso e non verso il figlio con un’espressione pensierosa, come se già sapesse quale sia il suo destino; il piccolo Gesù invece è quasi in piedi, come se stesse per camminare verso l’umanità

Storia

Siamo agli inizi del ‘500.

Michelangelo è tornato a Firenze dopo aver trascorso un periodo a Roma a lavorare (lì ha completato anche la meravigliosa Pietà Vaticana).

Ma ora, mentre è in Toscana è impegnato nella realizzazione di un altro capolavoro: la statua del David.

Tutti sono curiosi di sapere come sarà quando verrà presentato e non vedono l’ora di vederlo.

Michelangelo dedica tutte le sue energie a questo importante incarico, ma nel frattempo se riceve delle commissioni private da altri clienti, non le rifiuta.

Ed ecco che arriva una richiesta dalla famiglia fiamminga del Mouscron.

Loro sono ricchi commercianti di tessuti e sono a Firenze perché clienti dela banca di Jacopo Galli, amico e protettore dell’artista.

Ed è stato proprio quest’ultimo che ha fatto conoscere i fiamminghi e Michelangelo.

Così i Mouscron commissionano allo scultore quella che poi diventerà la Madonna di Bruges, una scultura che avrebbe dovuto decorare la loro cappella di famiglia in città.

Il Buonarroti accetta l’incarico e completa la scultura, la quale, una volta completata, viene caricata in segreto su una barca nel 1506 (forse a Viareggio o Livorno).

Curiosità: L’opera è stata portata a Bruges in gran segreto e (quasi) nessuno ha visto com’era l’opera. Pensa che anche i biografi di Michelangelo non avevano informazioni a riguardo e pensavano che la scultura fosse in bronzo o addirittura un dipinto!

Nonostante la segretezza, la Madonna di Michelangelo è stata vista da pochissimi suoi colleghi, i quali quando hanno realizzato le loro Madonne si sono di certo ispirati a questo lavoro.

Ma qual è il motivo di tutto questo mistero?

La risposta la dà lo stesso Michelangelo in una lettera che ha inviato a suo padre, in cui ha scritto che se quest’opera fosse stata vista in pubblico sarebe stato un problema che avrebbe fatto arrabbiare altri clienti, poiché ha dato la priorità a questo incarico della Madonna col Bambino Bruges piuttosto che ad altri che già lo avevano pagato e che ancora non aveva completato.

La famiglia dei Mouscron ha pagato questo capolavoro ben 4.000 fiorini e la scultura è arrivata nelle Fiandre nel 1508 e viene messa nella cappella della famiglia nella Cattedrale di San Salvatore a Bruges.

Passano i secoli ed invade la città Napoleone Bonaparte. Durante l’assalto con le sue truppe, ne approfitta e ruba la scultura portandola a Parigi.

Quando Napoleone viene sconfitto la scultura viene riportata a Bruges nel 1815.

Nel 1944, poi, durante la 2° Guerra Mondiale i nazisti invadono Bruges e ne approfittano per rubare la scultura e portarla in Germania in segreto avvolgendola in materassi e trasportandola in un convoglio della Croce Rossa.

Per fortuna l’opera viene ritrovata un paio d’anni dopo in una miniera in Austria e viene restituita.

Oggi la Madonna con Bambino di Michelangelo è esposta nella Chiesa di Nostra Signora di Bruges.

Descrizione

Michelangelo riprende un soggetto tradizionale con la Vergine Maria e Gesù Bambino ma lo rivoluziona.

Infatti Gesù sembra quasi che stia per “scivolare” dal grembo della Madre, ma viene sorretto dalla mano sinistra di Maria e da una piega della veste tra le sue ginocchia.

Particolare movimento Gesù Bambino Madonna di Bruges Michelangelo
Particolare del movimento e della composizione di Gesù Bambino

Il Piccolo è in equilibrio precario con il corpo tutto in torsione.

E così Michelangelo realizza un piccolo Gesù che sta quasi in piedi “senza aiuto”, pronto per muovere i primi passi verso l’umanità.

Lo sguardo di Maria non è rivolto verso Gesù ma è verso terra, con un’espressione pensierosa, come se sapesse quale sarà il tragico destino di Gesù.

Particolare sguardo Madonna di Bruges Michelangelo
Particolare dello sguardo della Vergine

E lo sa perché ha letto le profezie delle Sacre Scritture, rappresentato dal libretto chiuso che ha nella mano destra.

Particolare libro Sacre Scritture Madonna di Bruges Michelangelo
Particolare del libretto delle Sacre Scritture

Michelangelo realizza i protagonisti in netta contrapposizione:

  • Maria è fredda e con una posizione tutta composta
  • Gesù Bambino è dinamico, in movimento, pronto per muoversi verso di noi

Entrambi sono “racchiusi” all’interno di un ellissi che mette in risalto la monumentalità dell’opera, nonostante le sue piccole dimensioni.

Particolare ellissi composizione Madonna di Bruges Michelangelo
Particolare dell’ellissi

Voglio farti notare un’ultima cosa.

Prima quando abbiamo parlato della storia dell’opera, ti ho detto che questa è stata realizzata dopo che Michelangelo ha completato la Pietà Vaticana a Roma.

E si vede perché ci sono alcune somiglianze:

Particolare volto veste Madonna di Bruges Pietà Vaticana Michelangelo
Confronto della Madonna con Bambino di Bruges (sinistra) e della Pietà Vaticana (destra)

Sia la testa di Maria che la sua veste in entrambi i casi sono molto simili.

Domande Frequenti sulla Madonna di Bruges Michelangelo

Dove si trova la Madonna di Bruges?

La Madonna di Bruges si trova nella Chiesa di Nostra Signora di Bruges.

Cosa rappresenta la Madonna di Bruges?

La Madonna di Bruges rappresenta la statua con la Vergine Maria che ha in braccio Gesù Bambino. La Vergine ha lo sguardo rivolto verso terra, come se sapesse già qual è il futuro tragico di Cristo, mentre il Bambino è quasi in piedi, come se stesse camminando verso il mondo.

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *