Quattro ballerine di Edgar Degas: analisi completa dell’opera

Oggi ci apprestiamo ad analizzare un quadro di un artista che senza dubbio è conosciutissimo al grande pubblico per le sue straordinarie opere, ovvero Edgar Degas. I suoi lavori, fin dalla loro presentazione al pubblico sono stati molto apprezzati, ed oggi andremo a scoprire da vicino tutto quello che riguarda uno dei suoi lavori più importanti, ovvero “Quattro danzatrici”.

All’interno di questo articolo troverete tutti i dettagli di questo quadro: la data di produzione, le dimensioni, il luogo dov’è conservato, e successivamente effettueremo anche l’analisi completa dell’opera di Degas, in modo tale da non tralasciare alcun aspetto di questo lavoro.

Quadro ballerine Degas impressionismo

“Quattro ballerine” Edgar Degas

Data di produzione: 1899

Dimensioni: 177 x 208 cm

Dove si trova: National Gallery of Art, U.S.A.

Edgar Degas fu un pittore impressionista di alto livello, il quale ebbe un grandissimo successo tra il pubblico per i suoi lavori aventi come protagoniste le ballerine. “Quattro danzatrici”, mostra come Degas fosse interessato a ritrarre all’interno dei suoi lavori non solo quando le ballerine erano effettivamente all’opera sul palco, ma anche mentre si preparavano e ripetevano le coreografie in degli angoli nascosti.

Degas, non accettò mai pienamente di essere etichettato come un pittore impressionista, convinto del fatto che il suo stile fosse orientato verso la cattura dell’istante (come un fotografo), piuttosto che verso improvvisazioni, caratteristica tipica degli altri artisti legati a tale movimento artistico.

In “Quattro ballerine”, non sappiamo se le protagoniste della scena fossero effettivamente un gruppo di danzatrici, oppure fosse sempre la stessa donna ritratta in istanti diversi da Degas, proprio come in una serie di fotografie scattate in sequenza.

Lo sfondo alle spalle delle ragazze è dipinto in modo frettoloso e con pochi dettagli, obbligando lo spettatore a dare primaria importanza alle gestualità ed i movimenti delle ballerine, vere protagoniste del quadro/fotografia; proprio come in uno scatto di un fotografo moderno, può sembrare che le ballerine siano messe a fuoco da Degas, lasciando sfuocato tutto ciò che l’obbiettivo non ha catturato nella sua azione.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *