Quando e come entrare nei Musei Vaticani gratis

I Musei Vaticani sono uno degli edifici più visitati e popolari al mondo, dove migiaia e migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo, appassionati di storia e di arte, si recano per ammirare i suoi bellissimi capolavori.

Per via dell’enorme numero di opere presenti nel complesso, di certo avrai già intuito che prima di entrare è necessario affrontare una fila chilometrica in qualsiasi ora del giorno.

Sai dove si trovano i Musei Vaticani?

L’entrata si trova proprio sul limite esterno della Città del Vaticano, ma l’interno si estende all’interno dello Stato Pontificio.

Anche se si trova nello Stato Pontificio, questa struttura non è differente da tutti i musei che si trovano in giro per il mondo: anche qui, prima di entrare, è necessario pagare un biglietto per poter ammirare tutti i suoi tesori all’interno.

Se sei arrivato qui nella speranza di leggere il nome di questo edificio nella lista dei musei gratis Roma, allora sei nel posto giusto!

In questo articolo ti mostrerò quali sono i giorni indicati per l’ingresso Musei Vaticani gratis, ed inoltre, ti farò conoscere la suddivisione interna di questa immensa e straordinaria struttura, con l’aiuto di un piccolo schema riassuntivo con cui potrai scoprire ogni singolo settore di questo storico complesso.

Devi sapere che nel corso dell’anno, sono stati selezionati alcuni giorni in cui puoi fare una visita Musei Vaticani Gratis, scoprendo da vicino tutti i capolavori che sono presenti all’interno senza dover spendere nemmeno un euro!

Io ci sono stato e ti assicuro che fare la fila musei Vaticani è soltanto un piccolissimo sacrificio da fare per ammirare la bellezza dei capolavori che sono conservati all’interno.

La struttura museale è davvero bellissima: subito dopo l’entrata c’è un balcone con vista panoramica da cui si vede la Cupola di San Pietro.

Da lì puoi scegliere il percorso che seguire in base alle opere che hai intenzione di ammirare e conoscere da vicino.

Cupola San Pietro balcone Musei Vaticani

Ma come sono nati i Musei Vaticani?

Non voglio annoiarti con lunghi e noiosi dettagli storici, soprattutto se sei giunto qui soprattutto per conoscere i giorni dell’ingresso gratuito Musei Vaticani.

Per fartela breve, è solo grazie alla passione per le opere d’arte da parte di Papa Giulio II, il quale, durante la sua vita da pontefice, ha collezionato un numero di opere d’arte impressionante.

Ci sono lavori in grado di soddisfare chiunque, dai più esigenti fino a chi si avvicina all’arte per la prima volta: ci sono reperti provenienti dall’antico e potente impero romano, ma sono conservati anche importanti lavori del ‘500 e poi ci sono anche capolavori provenienti da ogni parte del mondo, per cui turisti di ogni luogo fanno file di ore ed ore per poterli vedere dal vivo.

Quale è la differenza tra Musei Vaticani e Museo Vaticano?

Proprio così, c’è una differenza. Se senti parlare di Musei Vaticani gratuiti o museo Vaticano gratis, devi sapere che si fa riferimento a 2 cose completamente diverse.

Con il primo termine, si fa riferimento all’intero complesso edilizio, che contiene al suo interno le “sottostrutture” con le loro collezioni, di cui ti parlerò tra poco.

Una domanda molto interessante è la seguente.

Sono per la prima volta ai Musei Vaticani cosa vedere?

Non ti preoccupare!

Qui sotto trovi uno schema riassuntivo che ho preparato giusto per te e che riguarda tutto ciò che puoi scoprire nel corso della tua gita (e non ti preoccupare, è tutto compreso nell’entrata gratuita Musei Vaticani!).

COSA C’È NEI MUSEI VATICANI

Se stai progettando una visita a Roma ed hai intenzione di fare tappa in questo importantissimo museo, devi sapere che quest’ultimo ti riserva tante sorprese e non solo visitare la cappella Sistina.

Dopo che hai pagato il biglietto d’entrata, oppure hai usufruito dell’entrata gratuita in uno dei giorni prestabiliti, ecco cosa ti aspetta.

Pinacoteca Vaticana

È un ambiente bellissimo, al cui interno si trovano opere d’arte antiche e molto importanti.

Pinacoteca Vaticana Sala Raffaello

Molte opere sono del ‘200/’300 e si riconoscono per un utilizzo marcato del color oro.

Tra le opere più importanti di questo settore, ti suggerisco di  dare un’occhiata ai lavori di Giotto ed ai lavori di Raffaello Sanzio; quest’ultimo, in particolare, ha una sala tutta per lui.

Collezione d’arte religiosa moderna

Questa sezione è stracolma di capolavori di grandi maestri famosi in tutto il mondo.

Pietà dopo Delacroix Van Gogh analisi

C’è la Pietà di Vincent Van Gogh, ma anche lavori di Francis Bacon, Chagall, de Chirico, Gauguin, Kandinsky, di MatisseSalvador Dalì e molti altri ancora.

Museo Pio-Clementino

Una bellissima sezione con capolavori epoca greca e romana, ma c’è anche spazio per opere d’arte rinascimentali.

Ti suggerisco di soffermarti davanti al drammatico gruppo scultoreo del Laocoonte.

Museo missionario etnologico

Se sei un appassionato della storia cristiana e del suo rapporto con il Papa, qui puoi trovare un sacco di reperti che sono stati donati ai Pontefici nel corso dei secoli.

Museo Gregoriano Egizio

Una sezione completamente dedicata al mondo egiziano, pieno di importanti ed antichi reperti.

Museo Gregoriano Egizio Musei Vaticani

Museo Gregoriano Etrusco

Qui ci sono tante opere d’arte antichissime, appartenenti al popolo che ha gettato le basi per l’arte greca e romana.

Museo Pio Cristiano

In questa sezione puoi scoprire antichissimi reperti, come i primi sarcofagi cristiani e le loro decorazioni.

Museo Gregoriano Profano

Questa parte dei Musei Vaticani è caratterizzata dalla presenza di opere d’arte che sono confluite qui dopo lo smembramento della collezione del Museo Lateranense.

Atena e Marsia Museo Gregoriano Profano Musei Vaticani

Padiglione delle Carrozze

Se sei appassionato dei mezzi di trasporto storici, questa è la sezione che fa per te. Qui puoi trovare la collezione completa dei mezzi di trasporto utilizzati dai vari pontefici nel corso della storia.

Padiglione Carrozze Musei Vaticani

Museo Filatelico e Numismatico

Francobolli ed antiche monete sono i protagonisti indiscussi di questa sezione.

Interi secoli di storia sono racchiusi in questi piccoli oggetti che sono arrivati fino a noi.

Musei della biblioteca Apostolica Vaticana

Documenti e libri rari dominano questa parte dei Musei Vaticani.

Qui puoi trovare alcuni antichi e molto interessanti, ed inoltre ci sono anche molti doni fatti ai vari pontefici.

Musei Biblioteca Apostolica Vaticana Musei Vaticani

Si tratta di una delle sezioni più vaste dell’intero complesso: parliamo di ben 13 sale.

Museo Chiaramonti

Quest’area è piena di tavolette di pietra, antichi sarcofagi, fregi ed iscrizioni che hanno permesso di conoscere la storia antica in modo dettagliato e preciso.

Quale è il costo Musei Vaticani?

Come ti ho già detto prima, trattandosi di una struttura museale identica a quelle che sono sparse in giro per il mondo, per ammirare gli splendidi reperti conservati nei Musei Vaticani, è necessario pagare un biglietto.

Normalmente, il costo base per l’ingresso Museo Vaticano (e tutte le altre strutture comprese nel complesso) è di 16,00€.

Vuoi sapere il giorno preciso in cui c’è ai Musei Vaticani ingresso gratuito?

Perfetto.

C’è un calendario annuale (costantemente aggiornato) che ti permette di visitare i musei vaticani e cappella sistina gratis, senza nemmeno dover pagare il biglietto d’ingresso!

Di solito si può accedere ai musei vaticani gratis ultima domenica del mese, ma fa bene attenzione: ci sono lunghissime file da rispettare nel corso di questi giorni.

Già nei giorni normali, questi musei sono strapieni e le file si estendono per ore ed ore, e quando ci sono i musei Vaticani gratis coda è molto, ma molto più lunga.

Ti do un consiglio: tra le varie date presenti nel calendario per l’ultima domenica del mese musei vaticani, ti suggerisco di pianificare una visita nei mesi in cui ci sono meno turisti come Novmebre, Marzo ed Aprile.

Se stai progettando di visitare questo straordinario complesso il prossimo anno, allora ecco a te il calendario.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *