Toulouse-Lautrec in mostra a Roma dal 4 Dicembre 2015 all’8 Maggio 2016

Torniamo ad occuparci degli eventi relativi all’arte che sono in programmazione nei maggiori musei italiani e che potrebbero interessare una grande fetta di pubblico. Dopo aver visto i dettagli relativi ad altre mostre importanti, oggi scopriremo invece tutto ciò che riguarda la mostra su Toulouse-Lautrec a Roma che durerà fino a metà 2016.

All’interno di questo articolo troverete tutto ciò che riguarda questo evento, partendo dal costo del biglietto fino a giungere ad una rapida anteprima del percorso espositivo della mostra. Per qualsiasi informazione, potete contattarci qui sotto con un commento.

Mostra Toulouse-Lautrec Roma

Mostra Toulouse-Lautrec Roma

Luogo della mostra: Museo Ara Pacis, Roma

Data apertura mostra: 4 Dicembre 2015

Data chiusura mostra: 8 Maggio 2016

Orari di apertura al pubblico: Tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30

Costo biglietto: 11,00€ Intero

La mostra su Toulouse-Lautrec a Roma è un evento molto importante, poiché permette a tutti gli appassionati di arte italiani di poter ammirare le opere di uno degli artisti più interessanti di fine ‘800. Per chi non lo sapesse, Toulouse-Lautrec è stato un pittore legato al post-impressionismo (ovvero esponente della caratteristica pittura che ha avuto inizio con Claude Monet e gli altri artisti di cui ci siamo occupati), ed è diventato particolarmente famoso grazie al gran numero di illustrazioni che ha realizzato nella sua vita che hanno per soggetto gli uomini, le donne e i vizi del mondo francese dell’800.

Il pittore aveva una particolare sensibilità legata alla figura umana, e questa caratteristica era dovuta sicuramente alla malattia le lo affliggeva fin da piccolo: il nanismo; nella società dell’epoca i pregiudizi erano molto forti e Toulouse-Lautrec non ebbe una vita molto facile.

Grazie alla sua straordinaria abilità nella pittura e nell’illustrazione, riuscì ad ottenere una collaborazione con la rivista satirica “Le Rire” con la quale strinse un forte sodalizio che gli permise successivamente di avere una fama che è giunta intatta fino ai giorni nostri.

La mostra è molto interessante e permetterà di scoprire a Roma tantissime opere di questo artista, tra cui molte provenienti direttamente dal Museo di Belle Arti di Budapest; nel dettaglio, in questo evento, in esclusiva per il pubblico di Roma, sarà possibile ammirare da vicino ben 170 litografie (in particolare ben otto affiches grandi e due cover degli album della cantante/attrice e scrittrice Yvette Guilbert). Non solo litografie, ma anche spartiti e locandine ed opere esclusive realizzate da Toulouse-Lautrec, e che offriranno uno spaccato molto dettagliato su questo famoso artista di inizio Novecento.

La particolarità della pittura di questo artista si può notare soprattutto nella realizzazione delle innumerevoli illustrazioni che egli realizzò all’interno dei numerosi bordelli che erano presenti a Parigi a fine ‘800: Tolouse-Lautrec infatti decise di rappresentare le donne che vi lavoravano all’interno in modo realistico e tranquillo, senza trascurare ogni dettaglio, ma avendo l’accortezza di eliminare tutti gli elementi erotici o anche osceni, mostrando tali ragazze come delle persone normali, che a suo avviso, gli trasmettevano molta tranquillità.

Nei suoi quadri non è presente alcun tipo di giudizio o impressione personale, anzi, la sua bravura risiede anche nel fatto di esser riuscito a realizzare delle opere in modo prettamente “oggettivo”, senza alterare la scena mettendoci le proprie opinioni riguardo il soggetto o altro.

Se siete ancora indecisi riguardo all’andare a vedere o meno questa mostra, vi diamo qualche piccola informazione in più riguardo il percorso espositivo per invogliarvi a partecipare. La mostra sarà suddivisa in cinque sezioni:

  • Notti Parigine
  • Le Dive
  • Le donne della notte (Alloggerò in un bordello…)
  • A teatro (Non importa quale sia lo spettacolo. A teatro sto sempre bene…)
  • Con gli amici

A completare il tutto, ci sarà un piccolo spazio dove saranno presenti diverse illustrazioni di libri e copertine che l’artista si impegnò a realizzare su esplicita richiesta dei suoi amici (tra cui spiccano i nomi di Paul Leclercq, Victor Joze e Georges Clemenceau).

Voi ci andrete a questa mostra? Fatecelo sapere qui sotto con un commento riguardo le vostre opinioni a riguardo.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

3 risposte

  1. Riccardo ha detto:

    Complimenti in linea con l organizzatore della mostra.
    Peccato che le opere più importanti realizzate non ci sono. Quadri neanche uno. Solamente litografie di cui poche apprezzabili e una marea di bozzetti a matita. 11 euro il biglietto…..Complimenti. ormai sta diventando un classico a Roma proporre le opere minori di grandi artisti per fare cassa. A Roma questo modo di fare di chiama “na sola”

    • Dario Mastromattei ha detto:

      Ci spiace che la mostra non sia stata all’altezza delle sue aspettative. La ringraziamo per il commento e speriamo che i prossimi eventi possano valere il costo del biglietto.

  2. maria grazia chessa ha detto:

    e stata ottima idea presentare touluse aroma ci andro sicuramente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *