Raffaello, Parmigianino e Barocci in mostra a Roma dal 2 Ottobre 2015 al 24 Gennaio 2016

Proprio in concomitanza con le nostre analisi delle principali opere di Raffaello Sanzio, eccovi i dettagli di un importante evento a Roma che vede protagonista questo illustre artista del Cinquecento insieme ad altre due importanti figure dell’arte italica moderna: il Parmigianino e Barocci. Oltre a questo evento, se siete interessati alla figura di Raffaello, non potete perdere la mostra che lo riguarda a Torino.

All’interno di questo articolo troverete tutti i dettagli inerenti a tale evento, che senza dubbio si prospetta come una delle mostre più interessanti di fine 2015 ed inizio 2016.

Mostra Raffaello Parmigianino Barocci Roma Ottobre 2015 costo dettagli

“Raffaello, Parmigianino, Barocci. Metafore dello sguardo” (IMMAGINE ARTEWORLD)

Luogo dell’esposizione: Musei Capitolini, Roma

Data apertura mostra: 2 Ottobre 2015

Data chiusura mostra: 24 Gennaio 2016 (PROROGATA)

Orari di apertura al pubblico: Tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30

Costo biglietto: 15,00€ Intero

La mostra di cui vi parliamo all’interno di questo articolo è intitolata “Raffaello, Parmigianino, Barocci. Metafore dello sguardo”, ed è molto interessante, poiché permetterà al visitatore di poter scoprire un gran numero di opere di questi artisti.

Il percorso espositivo dell’evento è stato concepito con il fine di mostrare quale fosse il rapporto che legava la figura del Parmigianino con Raffaello, e successivamente anche il rapporto che intercorreva tra il Barocci e Raffaello. Entrambi gli artisti protagonisti di questo evento, vengono annoverati anche dalle fonti più antiche come gli eredi per eccellenza di Raffaello, e attraverso questa mostra verranno mostrati al pubblico quali sono i motivi di questa nomea.

Questi due seguaci di Raffaello furono legati a Roma soprattutto grazie alla loro carriera artistica, e nella loro costante ricerca che li portò a migliorarsi esponenzialmente, arrivarono quindi ad essere considerati effettivamente degli artisti degni di essere collegati all’abilità del leggendario pittore di Urbino.

La mostra di cui stiamo parlando mette in primo piano soprattutto vari lavori di questi artisti come disegni, acqueforti, dipinti e anche rilievi antichi, in modo tale che lo spettatore possa avere una panoramica completa dell’evoluzione artistica che hanno effettuato i protagonisti della mostra.

L’evento, dato il suo grande successo (si parla di ben 145 mila visitatori), è stato prorogato per altre due settimane, in modo tale da dare la possibilità a coloro che non hanno potuto visionare tali opere da vicino, di poter partecipare a questo importante appuntamento a Roma.

Ci andrete? Dite la vostra qui sotto con un commento. Per qualsiasi evenienza, noi restiamo a disposizione e potete contattarci scrivendo proprio qui sotto all’articolo.

Dario Mastromattei

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.