I pittori Post-Impressionisti in mostra a Verona dal 28 Ottobre 2015 al 13 Marzo 2016

Continuiamo ad occuparci degli interessantissimi eventi artistici che sono in programmazione in Italia. Proprio in queste settimane, sta riscuotendo un eccezionale successo la mostra sui pittori Impressionisti al Complesso del Vittoriano a Roma, ma per coloro che sono troppo distanti dalla capitale, oggi vi parliamo di un’altra interessante esposizione a Verona che vede protagonisti i pittori post-impressionisti.

All’interno di questo articolo troverete tutti i dettagli inerenti a questo importante evento irripetibile a Verona. Oltre a tutte le informazioni che vi riporteremo qui dentro, se siete particolarmente interessati a voler approfondire la storia dei pittori post-impressionisti, qui sotto trovate una valida selezione di libri che potrà aiutarvi a sapere tutto quello di cui avete bisogno.

Mostra post-impressionisti verona ottobre 2015 costo dettagli

Mostra post-impressionisti Verona ottobre 2015 (IMMAGINE ARTEWORLD)

Luogo dell’esposizione: Palazzo della Gran Guardia, Verona

Data apertura mostra: 28 Ottobre 2015

Data chiusura mostra: 13 Marzo 2016

Orari di apertura al pubblico: Tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30

Costo biglietto: 13,00€ Intero (PRENOTA QUI IL BIGLIETTO SU TICKETONE)

La mostra è intitolata “Seurat-Van Gogh-Mondrian. Il Post-impressionismo in Europa” e vedrà esposti ben 70 opere provenienti direttamente dal Kröller Müller Museum di Otterlo, il quale è un vero e proprio “forziere” contenenti alcune delle più belle opere d’arte relative al mondo post-impressionista.

Come suggerisce il titolo, nel corpus di opere esposte direttamente all’interno di questa mostra, ci saranno capolavori dello stesso Vincent Van Gogh (di cui abbiamo parlato approfonditamente sul nostro sito), ma anche opere di George Seurat e di Paul Signac e Piet Mondrian. 

Differentemente dagli artisti impressionisti, i protagonisti di questo evento si distinguono poiché hanno dato vita a delle varianti delle tecniche utilizzate usualmente legati al mondo impressionista; tra tutte le tecniche, quella più famosa senza dubbio è detta pointilisme o anche divisionismo, nata nel 1886 e di cui Seurat è stato uno tra gli esponenti più famosi in assoluto. Con l’incedere degli anni il distacco si è fatto sempre più notevole, fino ad arrivare alla “rivoluzione” di Mondrian che lo porterà ad essere molto legato all’astrattismo.

Il percorso espositivo si apre con la figura di Seurat e della sua importanza strategica per la nascita del già citato pointilisme, spiegato grazie alle bellissime opere d’arte da lui realizzate. Si passa poi a Signac e alla sua personale concezione del poinitlisme legata alla rappresentazione di bellissimi paesaggi, per poi procedere nelle sale successive che spiegano nel dettaglio l’evoluzione di questo mondo e lo sviluppo in luoghi differenti di tecniche ed artisti di grandiosa importanza, e qui si giunge ai capolavori di Vincent Van Gogh.

Questo è sola una rapida occhiata dei bellissimi capolavori che vi attendono a Verona, e senza dubbio è una delle mostre più interessanti e complete dell’anno, a cui nessun appassionato dell’arte post-impressionista e delle sue varianti non può mancare. Ci andrete a questo evento? Avete bisogno di ulteriori informazioni? Diteci la vostra qui sotto con un commento.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.