Giancarlo Pagliara in mostra a Milano dal 14 Maggio al 20 Giugno 2015

Torniamo ancora una volta ad occuparci della Barbara Frigerio Contemporary Art, interessantissima galleria d’arte a Milano che con il passare del tempo sta offrendo al pubblico un gran numero di eventi interessanti che coinvolgono sempre maggiormente: basti guardare l’ultimo evento, intitolato Resurrection Design, che aveva per protagonisti diversi mobili d’arredo reinterpretati secondo l’estro della designer milanese Clara Rigamonti. 

Oggi scopriremo tutti i dettagli inerenti al nuovo evento artistico che avrà luogo in questa galleria d’arte ed è intitolato Vanitas Immortalis, con protagonista Giancarlo Pagliara.

mostra giancarlo pagliara milano 2015

Mostra Giancarlo Pagliara (Arteworld Flyer)

Luogo della mostra: Barbara Frigerio Contemporary Art

Data apertura mostra: 14 Maggio 2015

Data chiusura mostra: 20 Giugno 2015

Dopo aver dato un’occhiata ai dati generali di quest’opera, scopriamo di cosa si tratta. La mostra è incentrata sulla creazione di alcune opere fotografiche realizzate da Pagliara utilizzando una tecnica molto particolare, denominata a collodio umido, la quale gli è stata insegnata da Gino Mazzanobile, altro grandioso esperto nel campo della fotografia tradizionale e dei procedimenti legati a questo mondo.

Cosa si intende per la tecnica a collodio umido? Semplicemente ci si rifà a quella serie di procedimenti inventati nel diciannovesimo secolo che utilizzavano il collodio come legante per le emulsioni fotosensibili, da cui le ambrotipie, che utilizzano tradizionalmente vetro e anche le ferrotipie, che invece utilizzano ferro ed altri metalli.

Cercando di utilizzare entrambi i meccanismi al fine di riuscire a mostrare al pubblico quali fossero le differenze in entrambi i procedimenti, Pagliara realizza queste fotografie artistiche superbe, lontane dallo scorrere del tempo, ma nel contempo legate al passato tramite questa complessa serie di tecniche che derivano, come abbiamo già detto, dal diciannovesimo secolo.

La mostra è aperta a tutti, appassionati e non; avrete finalmente la possibilità di poter scoprire uno dei metodi più interessanti per la realizzazione della fotografia senza dover ricorrere a modernissimi macchinari. La fotografia è sempre stata un mondo intenso e ricco di scoperte e ne vale la pena capire questi meccanismi che hanno permesso oggi, di poter sfruttare al massimo tutte le strumentazioni del campo.

L’inaugurazione della mostra ci sarà il 14 Maggio alle ore 18 e sarà possibile visionare su un piccolo set diversi strumenti legati al mondo della fotografia e anche saperne di più sulle tecniche utilizzate; inoltre sarà data la possibilità al pubblico di farsi ritrarre, quindi non mancate assolutamente.

Dario Mastromattei

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.