“I 400 scatti di Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni. Il segreto dell’arte contemporanea sui set 1959-1964” in mostra a Roma dal 4 Dicembre 2015 al 7 Febbraio 2016

Proseguiamo con l’elenco dei vari eventi culturali che sono in programmazione in Italia e che accompagneranno molti degli appassionati di arte per tutto il 2016. Nell’articolo odierno, andremo a parlare di una mostra fotografica e che vede protagonista il popolare fotografo di scena Enrico Appetito.

In questo articolo troverete tutte le informazioni riguardanti tale evento, partendo prima di tutto dalla conoscenza del luogo del’esposizione, poi passeremo alla data d’apertura della mostra e quella di chiusura, l’orario di apertura al pubblico, il costo del biglietto ed infine, una rapida panoramica riguardante il percorso d’esposizione.

Mostra Enrico Appetito Roma Dicembre 2015 costo dettagli

“I 400 scatti di Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni. Il segreto dell’arte contemporanea sui set 1959-1964”

Luogo dell’esposizione: Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, Roma

Data apertura mostra: 4 Dicembre 2015

Data chiusura mostra: 7 Febbraio 2016

Orari di apertura al pubblico: Da Martedì a Domenica dalle 8.30 alle 19.30

Costo biglietto: 8,00€ Intero; 4,00€ ridotto

Come abbiamo già accennato precedentemente, protagonisti indiscussi dell’evento sono gli scatti del fotografo di scena Enrico Appetito, il quale tra il 1959 ed il 1964, ha lavorato su ben quattro set differenti del regista Michelangelo Antonioni, i cui film si concentravano soprattutto sulla cosiddetta “malattia dei sentimenti”.

Come suggerisce il titolo della mostra, ovvero “I 400 scatti di Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni. Il segreto dell’arte contemporanea sui set 1959-1964”a comporre l’intero percorso espositivo saranno tantissime foto realizzate da Appetito, le quali sono tutte provenienti dall’archivio a lui intitolati. Nell’esposizione si alterneranno fotografie e testi, che metteranno in primo piano il rapporto tra i pensieri del regista ed altri interlocutori, mostrando diversi collegamenti tra la filosofia ed il mondo del cinema.

A rendere ancor più interessante tutto il percorso espositivo, ci saranno tante opere d’arte legate al panorama contemporaneo e che sono state sicuramente fonte d’ispirazione e di grande importanza per il lavoro di regista di Antonioni; tra gli artisti più interessanti, possiamo ricordare la presenza delle opere di Morandi, Fontana, De Chirico, Rotella, Burri, Vedova Trucato e Fautrier.

La mostra è senza dubbio un appuntamento irrinunciabile per tutti gli amanti della fotografia e del cinema contemporaneo. Andrete a questo evento? Per qualsiasi informazione, restiamo a vostra disposizione, e vi ricordiamo che potete contattarci mediante il sistema di commenti presente qui sotto.

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.