Modigliani in mostra a Torino dal 14 Marzo al 12 Luglio 2015

Eccoci nuovamente insieme per tutti i dettagli sulle mostre artistiche in programmazione o in atto in Italia; oggi scopriremo tutto quello che c’è da sapere sulla mostra dedicata ad Amedeo Modigliani, uno degli artisti italiani più prolifici e famosi del primo ‘900 non solo in Italia, ma anche in tutto il resto del mondo. La mostra è intitolata Modigliani e la Bohème di Parigi.

Mostra Amedeo Modigliani Torino 2015

Mostra “Modigliani e la bohème di Parigi”, Torino 2015

Luogo della mostra: Galleria d’arte Moderna, Torino

Data apertura mostra: 14 Marzo 2015

Data chiusura mostra: 12 Luglio 2015

Orari di apertura al pubblico: Dal martedì alla domenica ore 10.00-19.30

Costo biglietto: 12€ intero, 9€ ridotto

La mostra, come già indicato in precedenza, ha come protagonista l’artista Amedeo Modigliani, il quale verrà raccontato attraverso le sue opere principali; a proposito degli elementi in mostra si parla di circa 90 opere esposte, alcune provenienti addirittura dal Musée National d’Art Moderne.

Per mezzo di tutti questi elementi, il filo conduttore della mostra riguarda soprattutto il forte legame di Modigliani con altri artisti protagonisti dell’atmosfera culturale dei primi del ‘900, realizzata dalla École de Paris; tali artisti erano uniti da un forte spirito di collaborazione e voglia di raccontare la propria storia, dato che si trovavano nell’immediato primo dopoguerra, e molti di questi pittori e non solo avevano origini ebraiche e non avevano avuto esattamente una vita molto facile anche all’interno delle rispettive patrie.

La mostra è divisa in cinque sezioni, e si avrà la possibilità di vedere alcune delle opere più blasonate e famose realizzate da Modigliani, passando dai ritratti degli amici, fino a giungere a quelli per le donne che aveva amato o ancora i mercanti con cui aveva stretto rapporti di collaborazione.

Le cinque sezioni della mostra riassumono in breve la complessa carriera artistica di Modigliani, il quale nella prima fase si nota la presa di posizione da parte di questo artista rispetto ad altri movimenti pittorici, come l’espressionismo o anche il simbolismo e le tecniche utilizzate; nella seconda sezione si passa agli anni che vanno dal 1909 al 1914, in cui vediamo un Modigliani che comincia a trovare uno stile unico e che lo renderà riconoscibile agli occhi di tutti e in questa parte della mostra si analizza anche il forte rapporto con l’amico Costantin Brancusi.

Nella terza sezione il visitatore potrà scoprire nel dettaglio il periodo delle bohème parigina vissuto da Modigliani, con tante opere che rappresentano alcuni dei quartieri e luoghi caratteristici parigini; nella quarta sezione si potrà invece ammirare l’influenza del cubismo nell’arte di Modigliani e la sua reazione davanti a questo nuovo tipo di tradizione pittorica, mentre nell’ultima sezione è dedicata alla grande libertà di espressione e artistica che caratterizzava la Parigi del 1918 e negli anni successivi, dove l’artista ha realizzato alcune delle opere che oggi sono riconosciute come dei capolavori assoluti.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *