L’arte del rumore: “Noise”

Logo Noise

Ci sono moltissime mostre che sanno come mettere in primo piano le loro caratteristiche peculiari mettendo in risalto quel tipo di arte che nessuno si aspetterebbe mai di vedere. Quadri, sculture, performance e tante altre cose hanno segnato la storia delle mostre, ma quella di cui parliamo oggi è molto particolare. 

Roberto Pugliese

Ai Magazzini del Sale di San Cassian, dal prossimo 31 Maggio, si aprirà una mostra chiamata “Noise“, che proprio come suggerisce il nome anglofono, è un evento dedicato al suono. I ragazzi che hanno messo su questa mostra, collateralmente alla Biennale di Venezia, vogliono concentrare i propri sforzi nel rappresentare il legame tra suono e arte.Tutti i piccoli rumori di tutti i giorni che si notano a malapena, qui vengono messi assolutamente in primo piano; ad esempio il rumore di sottofondo durante le trasmissioni televisive, o ancora l’interferenza nell’ambiente e chi più ne ha più ne metta.

Sicuramente è un progetto molto originale per quanto riguarda il panorama artistico, che per una volta ha deciso di dare priorità all’udito piuttosto che alla vista e altri sensi.Tra i lavori che verranno proposti, vi saranno quelli di Carsten Nicolai,Roberto Pugliese, Pascal Dombis e tantissimi altri. Accorrete in moltissimi, anche perchè esperienze di questo genere non si trovano da nessun’altra parte. Buona visita!

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.