I 100 anni dell’Armory Show

Armory Show

L’arte è divisa per comodità in varie partizioni, che possono essere raggruppate sotto tre grandi insiemi: arte antica e medievale, moderna e contemporanea.

L’ultimo gruppo è assai interessante, poichè è quella che più ci appartiene, che sentiamo più vicina, poichè è stata rappresentata da pesone che sono vissute e che tutt’ora vivono in una società non molto differente da quella attuale. Un punto fondamentale per quest’arte contemporanea, o per meglio dire, un inizio storico di questo periodo si ebbe con l’Armory Show, tenutosi nel 1913. Questo show, in realtà era una mostra in cui vennero esposte innumerevoli opere, ma tra queste, oltre a quelle del già celebre Picasso, vi erano quelle di un’artista che da quel momento in poi avrebbe cambiato radicalmente il mondo dell’arte contemporanea: Marcel Duchamp.

Questo artista, assai poliedrico, espose all’interno di questa mostra “Nudi che scendono le scale“, un quadro che segnava il suo distacco dal movimento cubista, ma che allo stesso tempo lo consacrava come nuovo talento emergente. Quello a cui assistettero i visitatori fu qualcosa di veramente indescrivibile, visto che era un lavoro che non era mai stato fatto in passato e che da quel momento in poi avrebbe preso una strada solitaria e di successo.

Nudo che scende le scale - Duchamp

Quello fu il trampolino di lancio per la particolarissima arte di Duchamp e di molti altri artisti che per mezzo delle loro opere e performance riuscirono a passare alla storia ed entrare a far parte del mondo dell’arte contemporanea. Questa storia iniziava 100 anni fa.

Dario Mastromattei

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.