Giotto in mostra a Milano dal 2 Settembre 2015 al 16 Gennaio 2016

Anche oggi parliamo ancora una volta di mostre artistiche. Dopo aver parlato nel dettaglio dell’evento artistico avente per protagonista Giovanni Fattori, oggi invece facciamo un passo indietro nella storia dell’arte e andiamo a scoprire tutto quello che riguarda la mostra con protagonista Giotto.

Giotto è già stato ospite sul nostro blog per diversi giorni, durante i quali abbiamo analizzato i suoi principali capolavori e abbiamo cercato di riassumere il suo stile artistico in poche righe. All’interno di questo articolo invece, potrete trovare tutti i dettagli inerenti alla mostra su Giotto a Milano.

Mostra Giotto milano 2015 costo dettagli

Mostra “Giotto, l’Italia. Da Assisi a Milano”

Luogo della mostra: Palazzo Reale, Milano

Data apertura mostra: 2 Settembre 2015

Data chiusura mostra: 16 Gennaio 2016

Orari di apertura al pubblico: Lunedì dalle 14.30 alle 19.30; Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica dalle 9.30 alle 19.30; Giovedì e Sabato dalle 9.30 alle 22.30

Costo biglietto: Da definire

L’evento prende il nome di “Giotto, l’Italia. Da Assisi a Milano”, e si concentrerà ovviamente sul leggendario artista vissuto nel ‘300, facendo particolare leva sul momento in cui questo artista ha lavorato a Milano e analizzando i lavori di tale periodo.

All’interno del percorso elaborato per la mostra, sarà possibile visionare da vicino ben 13 opere realizzate da Giotto, le quali hanno costituito dei passaggi fondamentali per la trasformazione dell’arte del suo periodo. Essendo stato un riformatore dell’arte antica (e dando inizio a quella moderna), con il suo stile ed innovazione, ha segnato un punto fondamentale nella storia dell’arte, dopo il quale molti hanno radicalmente trasformato il proprio stile basandosi su quello di Giotto.

Abbandonando la tradizione bizantina che aveva influenzato i pittori a lui precedenti fino a Cimabue, la mostra permetterà di scoprire da vicino i precetti che Giotto ha introdotto nell’arte, come la caratterizzazione fisionomica e l’abbandono della forte ieraticità delle figure soggetti delle sue pitture.

In questa mostra, come già detto prima, sarà possibile scoprire tutti i lavori di Giotto realizzati a Milano e così vedere anche l’eredità lasciata da questo artista presso i pittori futuri: infatti oltre alle opere del pittore fiorentino ci saranno anche opere di altri artisti che devono molto della loro tecnica alle innovazioni introdotte dallo stesso Giotto.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *