Busto di Thomas Baker del Bernini: Storia e Descrizione | Arteworld.it

Busto di Thomas Baker di Gian Lorenzo Bernini: Englishman in Rome

Ritratto Thomas Baker Bernini
Ritratto Thomas Baker Bernini
Data di Realizzazione1638
Altezza82,5 cm
MaterialeMarmo
Dove si TrovaVictoria and Albert Museum, Londra
Informazioni Busto di Thomas Baker del Bernini

Storia

Questo busto di Thomas Baker non è stato fatto del tutto dal Bernini, ma dal suo aiutante Andrea Bolgi, detto il Carrarino.

Gian Lorenzo non ha potuto completare l’opera, perché, nel bel mezzo dei lavori, c’è stato un interdetto papale che gli ha proibito di continuare i lavori.

Così ha dovuto incaricare Andrea di finire la scultura.

Thomas Baker era un alto sceriffo del Suffolk nel 1657 ed era legato alla corte di Re Carlo I.

Nel 1921 il Victoria and Albert Museum ha comprato la scultura pagandola 1.480 ghinee ed oggi è esposto ancora lì.

Curiosità: Thomas Baker è stato a Roma ed aveva con sé il Triplo Ritratto di Carlo I di Antoon Van Dyck. Il Bernini forse ha visto questo quadro e l’ha usato come modello per realizzare un busto di Carlo I, poi andato distrutto.

Descrizione

Prima di parlare della descrizione di questa statua, dobbiamo fare un passo indietro.

Le statue a mezzobusto sono dei “prodotti” molto richiesti nell’Antica Roma. Con il passare dei secoli la loro popolarità è calata, per poi tornare di nuovo “di moda” nel 15° secolo.

Alcune rappresentazioni erano più realistiche, altre invece erano dei ritratti idealizzati dei soggetti.

E nel 17° secolo, Gian Lorenzo Bernini ha realizzato mezzibusti dei membri più importanti della società, compresi Papi e prelati.

Curiosità: Per molti dei suoi lavori, Gian Lorenzo Bernini, prima di passare alla realizzazione della statua, eseguiva molti disegni dei suoi soggetti mentre erano fermi o in movimento, cercando di catturare quanti più movimenti ed espressioni possibili. In seguito, lavorando a memoria, utilizzava quanto appreso per realizzare delle sculture realistiche.

In questo busto di Thomas Baker, si vedono alcuni punti lasciati dagli strumenti di lavoro soprattutto tra i capelli e le parti più intricate dell’opera.

Curiosità: Questa statua è interessante perché il soggetto è un membro della società con un rango modesto. Di solito lui ha fatto sculture per nobili e pontefici.

Thomas Baker ha dei baffi corti e la barba. I capelli ricci sono legati da un nastro che cade sulla spalla sinistra.

Particolare volto nastro capelli ritratto Thomas Baker Bernini
Particolare del volto e del nastro tra i capelli

Sul davanti si vede un colletto di lino con un bordo di pizzo rifinito nei minimi dettagli.

Particolare vestito Ritratto Thomas Baker Bernini
Particolare del vestito

Dal mantello invece si vedono anche le dita della mano sinistra coperte da un guanto.

Particolare mano Ritratto Thomas Baker Bernini
Particolare della mano nel mantello

Tutta la statua poggia su una base rotonda posta su un quadrato di marmo nero, a sua volta meso su un piedistallo.

Particolare piedistallo ritratto Thomas Baker Bernini
Particolare del piedistallo

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *