Arte e natura alla Biennale di Venezia

Catherine de Zegher

Catherine de Zegher

Tra le moltissime esposizioni che stanno regnando incontrastate ai grandissimi padiglioni della Biennale di Venezia, ce ne sono tanti altri che riescono a colpire oltre che l’occhio, anche l’opinione pubblica; anzi, in un certo senso, alcune opere sono fatte apposta solo per suscitare una reazione nel pubblico. Questo è il caso di “Here art grows on trees”, progetto dell’artista Catherine de Zegher, nativa di Singapore.

La sua installazione site specific, è molto interessante, poichè riesce a mettere in relazione tantissimi elementi per dare grande spicco soprattutto al messaggio della salvezza della natura. In che cosa consiste? E’ un progetto molto semplice, realizzato su un edificio in procinto di essere demolito tra pochissimo tempo. Su questo edificio, esposto alle intemperie, si potranno notare come cambieranno gli altri elementi fondamentali che si trovano su questo, ovvero “Let’s Go, Let’s Go”, dei piccolissimi pezzettini di carta disposti come insetti sulla parte superiore dell’edificio, a rappresentare questi stessi insetti, ed inoltre la polpa di alcune piante decomposte che sotto la pioggia attraverseranno un’altra fase del loro ciclo vitale. La seconda parte, al piano inferiore, è chiamata “Eyes and Storms”, raccontando dei paesi naturali molto vicini ad un elemento antropomorfo.

"Here art grows on trees"

“Here art grows on trees”

Interessante e particolare di certo questa installazione, ma se volete saperne di più su arte e natura, dovete leggere assolutamente qui!

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.