Aia in Normandia di Claude Monet: analisi completa dell’opera

Dopo aver appena concluso il nostro viaggio in compagnia della lunga serie di opere di Raffaello Sanzio, torniamo per un momento su un altro artista che ci ha accompagnato per molti mesi addietro, ovvero Claude Monet. Questo pittore impressionista di fama internazionale, ha realizzato tantissime opere che attualmente sono conosciutissime, soprattutto la popolare serie di “Ninfee” che lo ha consacrato come uno degli artisti più influenti della storia dell’arte moderna. All’interno di questo articolo andremo a scoprire il quadro intitolato “Aia in Normandia”.

In questo post troverete tutte le informazioni riguardo tale lavoro di Monet, partendo prima di tutto dalla datazione dell’opera, poi passeremo ad altre informazioni tecniche quali dimensioni e luogo di conservazione attuale, ed infine arriveremo alla descrizione ed analisi della composizione.

Aia in Normandia Claude Monet analisi

“Aia in Normandia” Claude Monet

Data di produzione: 1863

Dimensioni: 81,5 x 65 cm

Dove si trova: Musée d’Orsay, Parigi

Questa tela è stata realizzata da un giovane Monet, il quale al momento del completamento di questo lavoro, doveva avere circa ventitré anni, nel momento in cui stava perfezionando il proprio stile e che lo avrebbe portato in futuro ad essere uno degli artisti impressionisti più ammirati di sempre.

La Normandia è stato un luogo molto apprezzato dal gruppo degli Impressionisti, poiché offriva dei bellissimi paesaggi dove gli artisti potevano perfezionare la propria tecnica e riportare su tela dei brevi schizzi che poi avrebbero ritoccato ulteriormente al ritorno nel proprio atelier. La Normandia ebbe anche un ruolo fondamentale nella vita di Monet, il quale circa venti anni dopo rispetto alla realizzazione di quest’opera, dipinse altri quadri sempre legati a questo luogo, per poi trasferirvisi definitivamente con sua moglie Alice.

Analizzando l’opera, possiamo dire fin da subito che si notano quei tratti caratteristici che ritroveremo anche nel Monet maturo: colori languidi che catturano perfettamente l’atmosfera, linee ben definite e scene elaborate e di certo non prive di dettagli.

In questa “Aia in Normandia”Monet riporta su tela una scena quotidiana della vita in fattoria: è possibile notare in primo piano un uomo adulto ed un bambino, proprio accanto al lago, mentre accanto a loro sono presenti delle papere; poco più a sinistra c’è una mucca e aguzzando la vista è possibile vederne un’altra tra gli alberi in fondo alla tela.

I colori utilizzati rimandano tutti al mondo della terra (eccetto l’azzurro del cielo): abbiamo il marrone, il giallo ed il verde i quali sono mescolati sapientemente e riescono a donare varietà alla scena. Dai colori utilizzati e la proiezione dell’ombra degli elementi presenti nella scena, Monet deve aver “catturato” questo momento probabilmente durante il pomeriggio, probabilmente poche ore prima del crepuscolo.

Merita un plauso la rappresentazione nello specchio d’acqua della casa e degli oggetti vicini: ricordiamo, infatti, che l’impressionismo non è altro che una declinazione del realismo e Monet, con questa tela, dimostra di essere stato un attento studioso ed analista, due caratteristiche che gli hanno permesso di essere uno degli artisti più popolari di sempre.

Dario Mastromattei

Sono un blogger assetato di conoscenza curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far scoprire i capolavori e la bellezza dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *