A Parigi Hopper meglio di Picasso

[nggallery id=6]

Se fosse un incontro di boxe probabilmente sarebbe stato un vero spettacolo, ma anche nel campo artistico ci sono “combattimenti” che passeranno alla storia.

A Parigi, la bella capitale della Francia, vi sono due mostre di due capisaldi dell’arte del recente passato: Picasso e Hopper. Da una parte il pittore di Malaga ha ottenuto discreti successi per quanto riguarda le persone che sono andate a osservare le sue opere, ma dall’altra c’è il grande maestro statunitense che ha fatto registrare cifre incredibili per quanto riguarda il numero di visitatori.

Dopo 62 ore, al Gran Palais, dove si è tenuta la grande mostra di Hopper, per un totale di tre giorni e due notti, sono accorsi a guardare la strepitosa bellezza de I nottambuli (The Nighthawks) e di altre 160 opere più di 47 mila persone, a testimonianza del grande effetto che la pittura statunitense ha sul pubblico parigino. In totale, da quando è iniziata la mostra, secondo le stime, sono accorsi più di 783.963 persone.

Edward Hopper - Nighthawaks

Dall’altra parte, Picasso non è stato così disdegnato dal grande pubblico, ma non è riuscito a realizzare lo stesso successo fatto da Hopper; per l’artista di Malaga infatti sono accorsi circa 783.352 persone.

Picasso Guernica

Insomma l’arte a Parigi per questa volta è stata dominata dagli Stati Uniti, ma in questa splendida città c’è sempre spazio per sorprese e tradizioni, soprattutto per quanto riguarda cultura e patrimonio artistico.

Via

Dario

Sono un blogger curioso ed appassionato di tecnologia. Il mio obiettivo è far conoscere i capolavori della storia dell'arte nell'era digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.